Home » Diritto allo Studio » Ripartono i lavori allo studentato “Boccone del Povero”

Ripartono i lavori allo studentato “Boccone del Povero”

Oggi, davanti al cantiere dello studentato di Boccone del povero, abbiamo incontrato la regione Lazio, nella figura di Enrico Sitta, e Laziodisu, nella figura di Carmelo Ursino, per affrontare le problematiche che hanno causato il blocco dei lavori dello studentato e capire le tempistiche che porteranno alla riapertura della struttura. I lavori sono stati interrotti, stando a quanto dichiarato dal commissario Ursino, a causa della scope12375423_10205672353989874_1301170705_orta di solai che non rispondevano alle nuove norme antisismiche.

“Riteniamo inaccettabile il fatto che questa problematica sia venuta alla luce soltanto a lavori iniziati – dichiara Tamara Capobianco di Altro Ateneo Tor Vergata– “e che questo abbia comportato uno slittamento di ben dieci mesi nella tabella di marcia”.

A seguito di molteplici sollecitazioni da parte degli studenti di Altro Ateneo, i lavori hanno ripreso il loro regolare svolgimento e la prossima settimana verrà fissato un incontro in cui stabilire le diverse tappe del cronoprogramma che serviranno a monitorare l’andamento della ristrutturazione dell’edificio.

Per quanto concerne invece la questione delle borse di studio e dei posti alloggio, il 15 dicembre alle 11.30 in via De Dominicis 13/15 gli studenti incontreranno nuovamente la Regione e Laziodisu per definire le soluzioni che verranno messe in campo per porre rimedio alle conseguenze legate al decreto ISEE, che ha comportato l’esclusione di molti studenti dalle graduatorie.

Parallelamente all’incontro di oggi abbiamo sottoposto alle istituzioni presenti le diverse criticità che si riscontrano nei diversi studentati e nel l12364082_10205672353869871_919824930_ooro regolamento, il quale, a causa delle grandi limitazioni che comporta, non da la possibilità al singolo studente di vivere a pieno la sua permanenza nelle strutture. Attualmente, gli studenti che vivono in questi spazi, stanno raccogliendo e ci stanno comunicando le varie problematiche che stanno affrontando, in modo tale da poter portare tutte le informazioni raccolte a Laziodisu e riformulare il regolamento alla luce delle esigenze di chi ci vive.Siamo fiduciosi nella sinergia e nel dialogo che come studenti stiamo mantenendo nei confronti della Regione e dell’ente per il diritto allo studio.

“Alla luce di quanto accaduto ci riteniamo soddisfatti per la riapertura del cantiere,-dichiara Francesco Romito Senatore Accademico di Altro Ateneo Tor Vergata- “adesso sarà necessario vigilare e batterci per evita
re di ritrovarci, ancora per troppo tempo, con ottanta posti letto in disuso nel cuore di Tor Vergata.”

Gli studenti e le studentesse di Altro Ateneo

Check Also

Alcune delle cose che abbiamo fatto in questi anni…

Tutela delle Ragazze Madri iscritte all’Università tramite: sospensione degli studi senza oneri fiscali, giustificazione automatica …